sito in allestimento
l’oliveto
il mandorleto
il carrubeto
gli agrumi
i cereali
contatti

Azienda Agricola Bonfanti


L’

azienda, che opera dal 2000 in regime biologico, è ubicata nel cuore del Val di Noto ed è costituita da due separate sedi produttive. Nel Comune di Noto in C. da Fiumara è concentrata la produzione di agrumi, nel Comune di Rosolini in C. da Prainito vengono coltivati olivi, mandorli, carrubi e cereali. L’azienda è controllata da Ecocert Italia, n. operatore D519 [ ]. Nel rispetto delle tradizioni, ma soprattutto nella ricerca di alti livelli di qualità, l’azienda ha scelto di mantenere e valorizzare le cultivar tradizionali e la biodiversità, adottando tecniche colturali biologiche, rispettose dell’ambiente, del territorio e della nostra salute. La filosofia aziendale è volta ad un rapporto dinamico e collaborativo con artigiani, pasticceri e cuochi che, grazie alle loro arti, riescono a sublimare i prodotti della nostra terra. Infatti solo tramite questo scambio diretto di esperienze si possono valorizzare al meglio le tante potenzialità, anche inespresse, che questa splendida terra ci offre.

Marco Bonfanti

l'oliveto


I

n C.da Prainito, nel Comune di Rosolini, coltiviamo il nostro uliveto; occupa una superficie di circa 9 ha. ed è composto prevalentemente da 450 piante secolari delle varietà tradizionali del territorio: cv. Moresca, cv. Biancolilla, cv. Verdese. Qualche anno fa sono state impiantate 500 piante delle cv. Biancolilla, Verdese e Nocellara che andranno in produzione a partire dal prossimo anno. La raccolta avviene a mano per piante giovani e con l’ausilio degli indispensabili aiuti meccanici (abbacchiatore) per le piante più adulte. La molitura viene effettuata entro poche ore dalla raccolta.


Mentre nel 2011 abbiamo prodotto, oltre al blend, anche un olio monovarietale di Biancolilla, nel 2012 si è optato per la produzione del solo blend. L’olio è caratterizzato all’olfatto da un fruttato intenso, giovane e generoso, ma rimane un olio che può essere definito “dolce” ed equilibrato, non grasso e leggero, con una buona acidità, adatto a pietanze di pesce o verdure.

.

[esami organolettici anno 2010 ]
[esami organolettici anno 2011 ]
[esami organolettici anno 2012 - Disponibili a breve]

il mandorleto


I

l mandorleto occupa una superficie di circa 7 ha. Sono presenti circa 750 alberi adulti delle tre cultivar tradizionali del territorio: la mandorla “Romana” di Noto (per la quale ci è stato riconosciuto un presidio slow food), la mandorla “Pizzuta”, detta anche mandorla scelta di Avola, e la “Fascionello”. Queste tre varietà sono autosterili, quindi la loro conpresenza è indispensabile per permettere una buona impollinazione. Abbiamo anche istallato alcune arnie di api all’interno del fondo per facilitare l'impollinazione.

Queste tre cultivar, presenti solo nel territorio del Val di Noto, sono ricchissime di principi nutritivi. Il contenuto di vitamina E è di molto superiore a quello delle mandorle “californiane” a guscio tenero. La frazione lipidica è altissima, raggiunge circa il 57% ed è composta per ben il 90% da acidi grassi polinsaturi, noti come OMEGA e da acidi grassi monoinsaturi (simili a quelli presenti nell’olio di oliva). Sono inoltre ricchissime di amigdalina, potassio, magnesio e calcio. Grazie alle caratteristiche pedoclimatiche ed alla mancanza di irrigazione, queste mandorle hanno un bassissimo tenore di umidità; ciò limita al massimo l’attacco di diversi tipi di parassiti. Diverso il discorso per le cultivar prettamente irrigue, quali le californiane, il cui guscio tenero non sigilla bene il seme e non lo protegge dai parassiti. 

[qui trovate le analisi organolettiche sulla c.v. Romana richieste dalla Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS ed effettuate dal laboratorio chimico della Camera di Commercio di Torino ].
Sono inoltre iniziati i lavori per l’impianto di nuove 700 piante di mandorlo seguendo le tecniche di coltura biodinamica.


il carrubeto


I

l carrubeto occupa una superficie di circa 12 ha. E’ composto interamente da alberi secolari con un sesto talmente ampio che ci consente, come si usava in passato, di coltivarvi all’interno grano o leguminose.




i cereali & le leguminose


N

egli ultimi tre anni, in una superficie libera di circa 3 ha. e tra i filari del carrubeto secolare di superfice complessiva di 12 ha., viene coltivata l’antica varietà di grano duro “Russello”. Questo frumento ha una resa molto bassa, pertanto è stato nel tempo abbandonato dagli agricoltori, ma ha caratteristiche organolettiche molto particolari con una elevata tenacità del glutine che permette la panificazione del cd. Pane a pasta dura dei Monti Iblei. Negli ultimi tempi si è iniziato anche a pastificare utilizzando questo frumento e sono stati ottenuti risultati veramente interessanti. Seguendo i principi dell’alternanza delle colture, i cereali sono alternati con leguminose.


gli agrumi


I

n C.da Fiumara, nel Comune di Noto, coltiviamo il nostro aranceto delle varietà Tarocco Comune e Tarocco Rosso, proprie della Sicilia orientale. Coltiviamo inoltre le arance di varietà Washington Navel e Navelina, ed i limoni di varietà Femminello.,

Contatti


Sede operativa:

Vico Agliastro 12, 96017 Noto


Marco Bonfanti: +39.333.20.85.875

Felice Bonfanti: +39.393.06.92.501


E_Mail: info@agricolabonfanti.it



©Copyright 2013 Agricola Bonfanti di Corrado Bonfanti, sede legale: Via Barilotti 1/a Faenza - Tel: 0546.29.060 - P.IVA 00505290395